Lontane dal Paradiso…Far from Heaven

Tutta la violenza di questo tempo può comodamente nascondersi dietro a queste immagini pubblicitarie …

 

Sala Esposizioni Comune di Fai della Paganella dal 17 Agosto al 07 Settembre 2013

Orari: lunedì – giovedì 10.00 – 12.00 / 15.30 – 18.30

venerdì e sabato 10.00 – 12.00

 

a cura di Anna Grazia Giannuzzi e Marika Mottes, Viaggio storico con annotazioni-

opera di Isa Malfatti olio su tela

LIVINGWOMEN

Tutta la violenza di questo tempo può comodamente nascondersi dietro a queste immagini pubblicitarie …

Sala Esposizioni Comune di Fai della Paganella
dal 17 Agosto al 07 Settembre 2013

Orari: lunedì – giovedì 10.00 – 12.00 / 15.30 – 18.30 venerdì e sabato 10.00 – 12.00

a cura di Anna Grazia Giannuzzi e Marika Mottes,
con il contributo di Franca Zappella
per l’ Associazione Womenoclock

in collaborazione con Maccom per la grafica e con
l’Assessorato alla Cultura
del Comune di Fai della Paganella

opera di copertina di Isa Malfatti, olio su tela

Inaugurazione sabato 17 agosto ore 10.00

Viaggio storico con annotazioni-

Un viaggio per immagini che si svolge come un nastro, inseguendo l’idea che l’immagine di sé e la propria idea di donna si costruiscano anche attraverso l’immagine che la società ha avuto ed ha delle donne stesse.

Una selezione d’immagini dalla storia delle pubblicità sessiste, con un commento letterario…

View original post 533 altre parole

Uomini e Donne…oggi

f95122e361f6eb568946cb937708f5e3Piccole frustrazioni quotidiane.

LIVINGWOMEN

written by Io Donna

Da tutto il giorno nel mio cervello martella una domanda…
-Ma dove sono finiti gli UOMINI? .. Con tutte le lettere MAIUSCOLE?!?! A pensarci bene li trovo molto più effemminati, spaventati, camminata con il sedere ritto e lo sguardo perso chissà dove nel vuoto.

Niente contro i gay, per carità…Ma a noi DONNE,  chi ci resta? Esiste ancora l’uomo vero?

depp

E’ mai esistito?

Quello che ci hanno propinato per decenni attraverso spot pubblicitari e film da Blockbuster, quello che non deve chiedere mai (dove? a letto?!?!)…quello rassicurante e fiero, che ti porta a cena (e paga il conto senza incertezze imbarazzanti per entrambi) quello che ti fa sentire una Donna attraente – e non una mamma/sorella quando va bene – quando va peggio una BRAVISSIMA badante –
Non siamo esigenti noi Donne tutto d’un pezzo, noi che portiamo il peso di tutte le responsabilità, che facciamo…

View original post 206 altre parole

Pacco di Natale

un vero pacco!

LIVINGWOMEN

image

Ecco a voi signori e signore meravigliatevi, questo Natale avete ricevuto un pacco del tutto speciale.
Pareva tanto bello ed eseguito con tanta perizia che la sua meravigliosa fattura sembrava celare tutte le meraviglie del mondo.
Immaginate voi che delusione quando un piccolo nano brutto, calvo ve ne è uscito come quei pupazzi a molla che si caricano con la manovella.
Osservandolo da vicino adesso mi pare abbia un velo ma che dico un fitto strato di trucco come quello che mettono i pagliacci al circo per far ridere gli spettatori.
Mi hanno frainteso quando richiedevo un pacco a Natale, non era questo che chiedevo.
Ma purtroppo i regali non si possono restituire. Mi sa che ci tocca tenerlo questo pacco. Speriamo però che il giocattolo si rompa presto così avremo una scusa per buttare via questo rumoroso e molesto giocattolo che ci porta solo pene e ci priva delle…

View original post 27 altre parole

International Day for the Elimination of Violence against Women

Oltre agli abusi e alle violenze sessuali, esistono forme più subdole ed “invisibili” di violenza: come si parla, pubblicamente e privatamente, delle e alle donne?

LIVINGWOMEN

Sulla giornata internazionale contro la violenza verso le donne ne sono state dette molte, di parole.

A noi è piaciuta l’idea di riuscire a dire ciò che c’è di importante da sapere sul nostro Paese e sulla realtà vissuta dalle donne in questa parte del mondo silenziosamente –

L’Italia è un Paese strillone,  caciarone, che sta sempre passivamente in polemica con qualsiasi avvenimento.

Spesso gridando disordinatamente ai quattro venti concentrati di superficiali ovvietà (politiche e calcistiche,  perlopiù). Dimentico dell’efficacia della riflessione, che spesso accompagna verso la maturazione di un progetto.

All’agire. 

Riflettiamo silenziosamente su come spezzare un certo, quello sì,  

dannato silenzio

 Nel 2011 Genova Palazzo Ducale Fondazione Cultura ha realizzato questo video in collaborazione con Genova Città Digitale. 

Oltre agli abusi e alle violenze sessuali, esistono forme più subdole ed “invisibili” di violenza: come si parla, pubblicamente e privatamente, delle e alle donne?

About the International Day…

View original post 229 altre parole

When Italian politicians threaten to move to Africa

Nessuna credibilità per i nostri politici in Italia, in Africa, nel mondo-

Africa is a Country (Old Site)


What would you do with old politicians who just won’t give up their seats in the Italian Parliament after too many years of service? Tell them to go to Africa. That’s what people on Twitter and Facebook suggested after Walter Veltroni, the first leader of the center-left Italian Democratic Party, confirmed that he won’t present himself as a candidate in next year’s parliamentary elections for the first time in 19 years. But the idea of travelling to Africa after his political career ends has been brought up by Veltroni himself, when in 2003 he promised during an interview on French TV that “he would leave for Africa with his wife in 2011.”

View original post 222 altre parole

Navigazione articolo « » Report : C’È CHI DICE NO / OGGI NEL MASO DI Emilio Casalini

An example of sustainable living, which bent the rules of the market, the and globalization to protect the territory and its inhabitants. Certainly not above any constructive criticism, but at least it shows that as citizens we can oppose to a not farsighted and engulfing system, in order to protect and enforce people, rights, ideas –

LIVINGWOMEN

Un esempio di vita sostenibile, che non si è piegata alle regole del mercato, della maggioranza e delle globalizzazione per tutelare il territorio ed i suoi abitanti. Non è certamente al di sopra di qualsiasi critica costruttiva, ma perlomeno è la dimostrazione che ci si può opporre come cittadini ad un sistema fagocitante e poco lungimirante, per tutelare e far rispettare persone, diritti, idee:

 

maso - alto adige
 I masi, le tipiche abitazioni altoatesine con le stalle annesse e i prati sempre curati, dovevano sparire. L’aveva previsto una vecchia commissione europea, cosicché le mucche scendessero a valle e si producesse latte a minor costo. Invece…
An example of sustainable living, which bent the rules of the market and globalization  to protect the territory and its inhabitants. Certainly not above any constructive criticism, but at least it shows that  as citizens we…

View original post 67 altre parole

Una su mille ce la fa (alle altre, bona sopravvivenza) di Daria Bignardi

Buona sopravvivenza –

LIVINGWOMEN

Pienamente condiviso, tratto dalla Rubrica Barbarica di Vanity Fair:

Una su mille ce la fa (alle altre, buon anno scolastico)

Questa settimana ricomincia la scuola e la Sschiava (si pronuncia con la «sc» di scema, come sanno i lettori di Non vi lascerò orfani) non sa se tirare un sospiro di sollievo o farsi il segno della croce. In vacanza la Sschiava ha cucinato a pranzo e cena, e non solo a cena come quando i figli vanno a scuola, e si è sorbita in diretta – invece che in differita come il resto dell’anno – litigi con coetanei, capricci e contrastanti esigenze dei componenti della famiglia.

La Sschiava è una madre sentimentale, caotica, arcaica e poco furba che si affanna cercando di fare tutto e preferisce strafare – per magari poi recriminare – piuttosto che abbandonare figli e marito al loro destino. Fino a…

View original post 434 altre parole

Riprendetevi la faccia!…Take back your face!

RIPRENDETEVI LA FACCIA

RIPRENDETEVI LA FACCIA

“Cambiate età ogni giorno. Siate nonne a quindici anni fidanzate a ottanta, ma non siate mai quello che gli altri vogliono.”

(Barbara Alberti, Riprendetevi la faccia, edizioni Mondadori, 2010)

“Change your age every single day. Be grandmothers at fifteen and fiancee at eighty, but never be what others want you to be.”

LIVINGWOMEN

“Cambiate età ogni giorno. Siate nonne a quindici anni

fidanzate a ottanta,

ma non siate mai quello che gli altri vogliono.”

(Barbara Alberti, Riprendetevi la faccia, edizioni Mondadori, 2010)

“Change your age every single day.

Be grandmothers at fifteen and fiancee at eighty,

but never be what others want you to be.”

View original post